• Home
  • News
  • Revisione auto straordinaria: cos’è come funziona e quali sono i costi?
Revisione auto straordinaria: cos’è come funziona e quali sono i costi?

Revisione auto straordinaria: cos’è come funziona e quali sono i costi?

Entro quattro anni dalla prima immatricolazione e poi, salvo eccezioni, ogni due anni. Questi i periodi standard per quanto riguarda la revisione auto ordinaria.

Al verificarsi di determinate circostanze poi si deve valutare la revisione auto straordinaria.

Nelle prossime righe vedremo cos’è, quando fare e quanto costa la revisione auto straordinaria.

Revisione auto straordinaria: cos’è

La revisione auto straordinaria è una procedura regolamentata dall’articolo 80 del Codice della Strada ed è prevista in determinate circostanze, quando sorgano dubbi sull’efficienza del veicolo.

Le ragioni principali per richiedere una revisione auto straordinaria sono due, come si legge nell’articolo del Codice:

  • al manifestarsi di dubbi sulla persistenza dei requisiti di sicurezza, rumorosità e inquinamento del veicolo, in seguito a controllo su strada. La revisione scatta su ordine degli uffici competenti del Dipartimento per i trasporti terrestri, anche su segnalazione degli organi di polizia (art. 80 comma 5 CdS)
  • in caso di incidente stradale nel quale il veicolo abbia subito gravi danni che mettano in discussione le condizioni di sicurezza per la circolazione. A darne notizia al competente ufficio del Dipartimento per i trasporti terrestri, affinché adotti il relativo provvedimento di revisione, sono gli organi di polizia stradale intervenuti per i rilievi del sinistro (art. 80 comma 7 CdS)

Revisione auto straordinaria: come eseguirla

La revisione auto straordinaria si piò eseguire solo presso gli uffici della Motorizzazione Civile.

Una volta ricevuta la notifica, il proprietario del mezzo potrà, presso la sede di SATURNO PRATICHE AUTO prenotare la revisione in Motorizzazione a Varese senza recarsi agli sportelli.

Il giorno della revisione straordinaria occorre portare:

  • il foglio di prenotazione su modello TT 2100
  • il provvedimento di revisione straordinaria in originale
  • la carta di circolazione o documento unico del veicolo
  • la dichiarazione dei lavori di riparazione eseguiti a regola d’arte (da compilarsi su carta intestata da parte dell’impresa che ha effettuato i lavori)
  • le copie delle fatture relative all’acquisto delle eventuali parti meccaniche sostituite

Fonte: https://www.sicurauto.it/guide-utili/pratiche-auto/revisione-auto-straordinaria-cosa-controllano-e-costi/

 

Per maggiori informazioni o per conoscere in che modo possiamo aiutarti

CONTATTACI ADESSO!